Il tempo vale più del denaro

Il tempo vale sempre più del denaro

Se c’è una cosa che ho capito e di cui sono certo al 100% è che il tempo vale più del denaro.

Fin da bambini siamo portati a credere che i soldi facciano la felicità.

Riversiamo il nostro desiderio di sentirci bene sugli oggetti, come se fossero effettivamente l’origine del benessere.

Cresciamo convinti che “le cose” ci rendano felici e di conseguenza diventiamo ossessionati dai soldi.

Perché senza denaro, non possiamo acquistare tutti quegli oggetti che vediamo dappertutto: in televisione, sui social network, sui giornali, indosso alle persone famose e sorridenti.

Fin dalla tenera età, ci convinciamo che il denaro sia il bene più prezioso in assoluto

. Non solo iniziamo a giudicare gli altri in base a questo parametro (più ne hai, più vali), ma facciamo dei soldi la nostra ossessione.

Per molti, l’equazione “+ denaro = + cose = + felicità” è una verità intoccabile.

Il problema è che tutti noi, prima o poi, ci ritroviamo in un punto della nostra vita nel quale il denaro non conta assolutamente niente.

E quando ci arriviamo, ci rendiamo conto che c’è un bene molto più prezioso.

 

Riflessioni: Il denaro è solo un mezzo per raggiungere l’obiettivo più importante e gratificante in assoluto, ovvero la libertà.

Dire che i soldi non sono importanti è pura ipocrisia, infatti sono indispensabili se aspiri ad una libertà completa e autentica.

Non sprecare i soldi che guadagni duramente giorno dopo giorno con il tuo sudore per acquistare oggetti che ti rendono povero e più attaccato agli oggetti materiali.

Lavora sodo e comprati la tua libertà.

Non sai come fare?

Dai un occhio alla mio manuale per vivere di rendita oppure leggi gli articoli che ho scritto.

 

 

La morte e l’importanza del tempo

Non esiste niente di più democratico della morte.

In quel momento, il tuo conto in banca e gli oggetti che hai accumulato non valgono assolutamente niente.

Ognuno di noi prende percorsi di vita differenti, ma arrivati a quel punto siamo tutti uguali.

E con una certezza quasi assoluta, posso dire che qualsiasi persona in procinto di morire pensi che il bene più importante non sia il denaro, ma il tempo.

Se potesse, darebbe via tutto ciò che possiede per avere più tempo.

I soldi si possono accumulare e perdere.

Si può essere ogni giorno più ricchi o più poveri. Gli oggetti si acquistano, si rompono e si buttano per acquistarne altri.

Si può sempre trovare un modo per aumentare il proprio denaro o i propri beni, ma non c’è nessun modo per aumentare il proprio tempo a disposizione.

Sembra scontato, vero?

Eppure non lo è. Pensaci: fin da piccoli siamo stimolati a inseguire tante cose, ma non il tempo.

Ci viene detto di studiare per ottenere un bel lavoro, che ci permetta di comprare una casa grande e un’automobile potente.

Quando diventiamo adulti, quell’istinto è ancora dentro di noi, più forte che mai, infatti non scegliamo il lavoro che più ci piace e gratifica, ma quello che paga meglio.

Il falso mito che vuole la ricchezza materiale uguale alla felicità ci contagia da piccoli e ci spinge, da grandi, a non dire mai di no di fronte all’opportunità di fare soldi. 

Anche quando non ne avremmo alcun bisogno.

Anche a scapito delle nostre relazioni, delle nostre passioni e della nostra salute.

Più lavoriamo e più siamo euforici, perché non pensiamo ad altro che al denaro che guadagneremo. Ma in realtà si tratta di un’illusione.

Forse la più grande illusione dei nostri tempi.

 

RiflessioniImmagina che esista una banca che ogni giorno ti accredita 84600 euro nel tuo conto corrente.

Ma questa banca ha una particolarità, a mezzanotte di ogni giorno il saldo si azzera.

Cosa faresti in questo caso?

Ovviamente spenderesti ognuno di questi 84600 euro ogni giorno.

Voglio sorprenderti, ognuno di noi possiede esattamente questa banca… che si chiama tempo.

Ogni mattina quando ti svegli hai a disposizione 84600 secondi, che una volta “spesi” non torneranno mai indietro.

Investi in questo modo per ottenere il meglio nella salute, felicità e successo: l’orologio continua il suo cammino!

Ottieni il massimo da ogni giorno.

Per capire il valore di un anno, chiedi ad uno studente che è stato bocciato.

Per capire il valore di un mese, chiedi ad una madre che ha partorito prematuramente.

Per capire il valore di una settimana, chiedi ad una ragazza che ha un ritardo.

Per capire il valore di un’ora, chiedi a due innamorati che aspettano di incontrarsi.
Per capire il valore di un minuto, chiedi a qualcuno che ha appena perso il treno.

Per capire il valore di un secondo, chiedi a qualcuno che ha appena evitato un incidente.

Per capire il valore di un milionesimo di secondo, chiedi ad un atleta che ha vinto la medaglia di argento alle Olimpiadi.

Non sprecare la tua vita per lavorare fino a 70 annilavora per vivere e non vivere per lavorare.

 

 

Mentre insegui il denaro, il tempo passa inesorabile

Lavori, lavori e lavori, inseguendo una ricchezza che non sarà mai sufficiente.

Perché se quando hai zero ti sembra fantastica la prospettiva di avere 100, quando finalmente hai 100 pensi che sarebbe grandioso avere 1.000.

E quando arrivi a 1.000 ti chiedi: “Perché non arrivare a un milione?”

Nel frattempo, il tempo passa.

Inesorabile e non tornerà mai indietro.

Le giornate filano via senza lasciare traccia.

Sono tutte maledettamente uguali, perché si basano su attività ripetitive: ogni giorno ti rechi in ufficio e ripeti sempre le stesse azioni.

Giorno dopo giorno, decennio dopo decennio.

Ci sono persone veramente molto fortunate, che adorano il proprio lavoro. 

In loro ho sempre visto una felicità rarissima: quella di occupare il proprio tempo e guadagnarsi da vivere facendo ciò che si ama.

La stragrande maggioranza degli esseri umani, però, non è felice del proprio lavoro.

 

RiflessioniFai un lavoro che ami e non lavorerai mai un giorno nella tua vita.

E’ un detto che approvo pienamente.

Ma parlando sinceramente … quante persone conosci che non vedono l’ora che arrivi il lunedì per tornare a lavoro?

Personalmente non conosco nessuno.

I weekend sono visti come un momento di svago e di riposo tra una settimana e l’altra di “agonia lavorativa”.

Esiste una soluzione a tutto questo.

Crea un piano, lavora con un obiettivo e stringi i denti.

Lavora duro, risparmia e investi i frutti del tuo duro lavoro finché non sarai in grado di vivere di rendita.

Crea il tuo capitale nel minor tempo possibile e goditi i frutti delle tue fatiche.

 

 

Il paradosso di preferire il denaro al tempo

Tanti si svegliano ogni mattina con il malumore e si presentano in ufficio nervosi.

Quando capiscono di essere insoddisfatti, hanno una sola possibilità per tirare avanti: anestetizzare la mente.

Rendere la mente impermeabile a quei pensieri pericolosi (uno su tutti: “non è che sto buttando la mia vita?”) è l’unico modo per continuare ad inseguire il guadagno materiale.

Ed è quello che tutte le istituzioni ci mettono in testa fin da piccoli: la fatica, le rinunce, le sofferenze, il mito del “portare la croce” sono caratteristiche necessarie per venire ricompensato (forse) un domani.

Ma il denaro che ricevi in cambio non è in grado di comprare il tempo perso ad essere infelice e insoddisfatto.

Uno dei più grandi paradossi dei nostri tempi risiede nel pensiero fisso di milioni di persone quando sono sul posto di lavoro:

“Spero che oggi il tempo passi in fretta”

Non è forse assurdo?

Come si può sperare che l’unico bene impossibile da recuperare o acquistare finisca velocemente?

Sembra pura follia, eppure, quando si è accecati dall’idea di guadagnare soldi, anche questo ragionamento appare sensato.

Purtroppo non lo è.

L’idea che la felicità sia legata al denaro, si basa su un’altra grande illusione.

 

RiflessioniSegui il tuo “piano diabolico” che ti porterà alla libertà in pochi anni partendo da zero.

La differenza tra fare un lavoro che odi con un piano ben definito nella mente e fare un lavoro che odi senza nessun obiettivo è abissale.

Il primo ti permette di affrontare il periodo di lavoro in modo più leggero e semplice.

Lavorare senza un obiettivo, magari spendendo tutti i tuoi soldi per acquistare oggetti di cui non hai bisogno è il modo giusto per arrivare alla “tragedia finanziaria”.

 

 

Non invidi i soldi dei milionari, ma il loro tempo

Tutti invidiano i milionari, ma per il motivo sbagliato.

Crediamo di ammirare le loro vite per i soldi che hanno in banca, in realtà non è così: ciò che invidiamo è il tempo che hanno a disposizione.

Sai perché vorresti essere il milionario di turno su Instagram?

Perché possiede il tempo di fare ciò che vuole.

Gran parte delle persone sono costrette a lavorare almeno cinque giorni su sette, spesso otto ore al giorno.

È un’attività logorante, che priva di energie e tiene lontani i nostri sogni di felicità.

Ciò che differenzia davvero i milionari da tutti gli altri non sono le auto di lusso e le ville con la piscina.

Il loro bene più prezioso non è il denaro, ma il tempo che hanno a disposizione per fare ciò che vogliono.

Il denaro, di per sé, non rende felici. 

Se lo crediamo è perché ci siamo fatti convincere che avere tanti soldi significhi avere più tempo da dedicare a noi stessi, ai nostri cari e alle nostre passioni. In realtà la felicità si trova ben lontana dalla superficialità del materialismo.

 

RiflessioniPreferisci vivere nel lusso e lavorare 12 ore al giorno oppure vivere nella normalità ma avere tutto il tempo libero che vuoi a tua disposizione?

Se il tempo liberò è la tua priorità in questo blog potrai trovare veramente tantissimi articoli utilissimi. per te e per il tuo percorso.

Qui puoi trovare l’archivio con tutti i miei articoli scritti da settembre 2017 ad oggi.

 

 

La felicità è nelle emozioni, non nelle cose

Pensa ai momenti più belli della tua vita.

Scommetto che nessuno di questi è strettamente legato a un oggetto o al denaro.

È una domanda che ho posto più volte nel corso della mia vita e dei miei viaggi, a persone da tutte le parti del mondo.

Ogni volta che ho chiesto “qual è stato il momento più felice della tua vita?” ho ricevuto risposte di ogni tipo, ma in nessun caso mi è stato detto “quando ho comprato l’ultimo iPhone” oppure “quando ho ricevuto lo stipendio“.

Mi è stato risposto “quando mi sono laureato“, oppure “quando ho fatto il cammino di Santiago” o ancora “quando sono diventata madre“.

Una ragazza mi ha parlato con gli occhi pieni di gioia di quando ha ricevuto la prima proposta di lavoro dopo essersi licenziata per diventare una freelance.

Anche in questo caso, non è stato il denaro che avrebbe ricevuto a renderla felice, ma la soddisfazione personale di aver realizzato un sogno.

Il vero senso della felicità non sta nelle cose, ma nelle esperienze, nelle sensazioni, nei rapporti con gli altri.

Niente di tutto ciò deve per forza avere a che fare con il denaro.

Se crediamo che i soldi facciano la felicità è solo perché ci illudiamo che ci siano in grado di comprare quelle emozioni.

La felicità, spesso, è gratis.

 

RiflessioniNon basare la tua felicità sui soldi e sugli oggetti che possiedi.

Lavora con intelligenza e usa il “potere” del denaro per fare l’unica cosa che veramente ha senso ovvero comprare la tua libertà.

Come posso farlo?

Semplice.

Investi invece di spendere.

Fai lavorare ogni euro che risparmi e in poco tempo il denaro lavorerà per te, generando tutti i soldi di cui hai bisogno per vivere.

 

 

La felicità non è costosa

In certi casi il denaro aiuta a essere felici.

È inutile negarlo.

Ad esempio, se hai sempre desiderato visitare il campo base dell’Everest in Nepal, sai benissimo che devi avere da parte almeno qualche migliaio di euro per arrivarci.

La vera domanda è un’altra: è davvero necessario essere ricchi per essere felici?

La risposta è una sola: no.

Non devi avere molto per vivere bene. ( è possibile vivere con poco più di 500 euro al mese)

Moltissime esperienze meravigliose sono gratuite (o quasi).

Ci fanno sentire vivi, pieni di gioia, realizzati.

Ci rendono felici, insomma, pur non essendo oggetti costosi.

Pensa a quando ti sei innamorato per la prima volta, oppure a quando hai raggiunto un importante traguardo personale o semplicemente hai fatto ridere un’altra persona.

Quanto eri felice in quei momenti?

 

RiflessioniEssere felici è un’arte.

L’alveare della felicità

Come vedi in questo grafico che ho definito “l’alveare della felicità” le cose che ci rendono felici sono completamente indipendenti dal possesso di oggetti di lusso o auto costose.

Puoi vederle tu stesso e provare a riflettere su quando è stata l’ultima volta in cui sei stato veramente felice.

Posso scommettere che si tratta di momenti in cui eri circondato da persone che ami, amici o compagni di vita.

 

Riempi la tua vita di emozioni e sarai felice

Si può essere davvero felici anche senza avere niente.

C’è chi vive di sole emozioni ed esperienze. E se ti sembra di non esserne in grado, magari perché sei stato corrotto da anni di educazione improntata al consumo e all’importanza del denaro, puoi anche costruirti la tua felicità spendendo poco.

D’altronde, quanto costa un viaggio nel sud-est asiatico con lo zaino in spalla? 

Poco, eppure ti permette di visitare luoghi meravigliosi e conoscere persone da tutto il mondo.

Ci sono migliaia di viaggiatori che indicano in quell’avventura low cost il momento più bello della loro vita.

Quando viaggi ti capita di fermarti e sorridere, senza alcun motivo.

Ti viene da pensare che la vita sia bellissima.

Devi essere milionario per provare queste sensazioni?

No. Ti bastano veramente pochi soldi.

 

Riflessioni: Vuoi passare un momento felice?

Fai un viaggio con gli amici o con le persone che ami.

Non comprare l’ultimo modello di smarthphone.

Riempi la vita di esperienze piacevoli per riempire di gioia la tua vita.

Ogni esperienza coinvolgerà in modo molto positivo il tuo passato (quando ricordi queste esperienze), il tuo presente ( quando le vivi) e il tuo futuro (quando le immagini).

 

La felicità è nel tempo, non nel denaro

Ciò che ti serve davvero è il tempo.

Il tempo di viaggiare, esplorare, conoscerti, innamorarti, sentirti pieno di vita.

Il tempo è il bene più prezioso che abbiamo e dovremmo dargli la nostra priorità.

Dovremmo scegliere un lavoro che ci tenga occupati il minor tempo possibile, oppure un lavoro che ci piaccia profondamente e valorizzi il tempo che abbiamo a disposizione.

Un’esistenza vissuta a pieno non è quella di chi passa quarant’anni rinchiuso in quattro mura a digitare cifre di fronte a uno schermo.

Quando vai in pensione e sei privo di forze, non saprai che fartene di tutti i soldi accumulati.

Quello che ho capito incontrando sulla mia strada molti folli e sognatori, gli stessi che racconto sulle pagine di questo sito, è che il vero scopo della vita non può mai essere il semplice arricchimento monetario.

Ciò che ci farà sorridere, da anziani, sarà guardarci indietro senza rimpianti ma con il cuore pieno di ricordi meravigliosi.

Non si può comprare la consapevolezza di aver dato un senso al nostro percorso su questa terra.

 

Riflessioni: In questo articolo non si dice che il denaro non sia importante ma si mettono a paragone il tempo con i soldi.

Lo sai bene che i soldi sono indispensabili per vivere ed attualmente sono l’unico strumento che ti permette di acquistare la tua libertà.

Non sottovalutare e non sprecare il tuo denaro, ma usalo e trattalo in modo intelligente in modo da garantirti un futuro spettacolare.

 

 

Imparare ad essere come il tempo

È vero: cercare di avere più tempo libero non è facile.

Ma vale la pena provarci, perché il tempo scorre inesorabile. Al tempo non importa niente del denaro, delle responsabilità, delle apparenze, di ciò che gli altri ritengono giusto.

E a volte anche noi dovremmo essere come il tempo: smettere di pensare agli obblighi, alle responsabilità e a “ciò che è giusto“.

A volte, semplicemente, dovremmo scorrere inarrestabili verso la nostra felicità.

 

RiflessioniImpara a rispettare il tempo.

Ricordati i soldi possono comprare tutto tranne il tempo, che non torna mai più indietro.

Molte volte parlando con persone di una certa età molto facoltose mi evidenziano i loro rimpianti per aver lavorato troppo e per aver passato poco tempo con i loro figli o con le persone che amano.

Quello che ti dico io è di creare un piano.

Un piano che ti permetta di creare veramente un futuro dorato dove il tempo è la risorsa più importante.

Lavora per vivere… non vivere per lavorare.

 

 

Questo Articolo è stato scritto da Gianluca Gotto di mangiaviviviaggia e commentato da Giorgio Tasca di ViverediRendita.net

 

 

Allora cosa dici? Ti è piaciuto questo articolo?

Condividilo con tutte le persone a cui vuoi bene!!

A presto

Giorgio

 

 

PS: VUOI SAPERE COME RAGGIUNGERE LA LIBERTÀ FINANZIARIA E VIVERE DI RENDITA?

Ho creato questo sito per insegnarti esattamente tutte le strategie che devi seguire per essere finanziariamente libero in circa 10 anni partendo da zero.

Resta aggiornato quando pubblico un nuovo articolo entrando nel gruppo facebook oppure inserisci la tua mail nella colonna a sinistra…e non dimenticarti di dare un occhio al manuale per vivere di rendita.

Se sei curioso ti invito a leggere le mie guide:

  1. Come investire in borsa: La guida definitiva
  2. Come Creare una Rendita Mensile: La Guida definitiva per Fare soldi senza Lavorare
  3. Vivere di Rendita: La guida definitiva per la Libertà Finanziaria
  4. Fare soldi senza lavorare: La classifica completa delle migliori entrate passive

 

NO SPAM
NO PUBBLICITA’

Solo contenuti di valore!

 

www.viveredirendita.net

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.