Guida Forex per Principianti

Non mi è mai piaciuto parlare di trading in pubblico, è un argomento veramente complesso e difficile dove oltre il 99% delle persone che ci operano perdono soldi.

Nonostante questo mio “blocco” ho deciso di scrivere questa Guida Forex per Principianti.

Questo articolo nasce con l’idea di insegnare le basi di un argomento complicato in modo semplice, ma non voglio assolutamente limitarmi solo a quello.

Nei vari paragrafi troverai anche tutte le verità sul trading, quelle più scomode e che nessuno ha mai avuto il coraggio di dirti tanto per intenderci.

Affronterò l’argomento in modo più semplice e alla portata di tutti in modo che anche le cose più strane e particolari siano facilmente comprensibili.

Si tratta ovviamente di una guida di base e nulla di sofisticato che punta ad essere una specie di “guida di sopravvivenza” per chi è nuovo nel mondo del forex.

Ecco se pensi di trovare una guida per guadagnare 500 euro al giorno col forex ti avviso subito che sei nel posto sbagliato.

Infine prima di iniziare ci tengo ad avvisarti che si tratta di un articolo particolarmente lungo, prenditi almeno 10 minuti per assimilare e comprendere bene tutti i paragrafi.

Per correttezza non farò nomi di broker e non parlerò di nessuna strategia, il mio scopo è solamente informativo e divulgativo.

Infine ricordati sempre che investire è molto pericoloso e che puoi anche perdere il tuo capitale (come è successo anche a me all’inizio), ma andando avanti nei paragrafi capirai tante cose.

Questa vuole essere solo una specie di “guida di sopravvivenza” per chi è nuovo nel forex.

Sei pronto?

Iniziamo!!

 

Potrebbe interessarti: Investire da giovani

 

 

Il mio primo approccio nel mondo del Forex

Molto probabilmente la prima volta nella tua vita che hai letto la parola Forex era abbinata ad un annuncio pubblicitario del tipo “Questa casalinga ha guadagnato 77859 euro in una settimana da casa col forex”.

Non ti preoccupare, se ti consola è capitata la stessa cosa anche a me 🙂

E fu cosi che come per magia ho aperto il mio primo conto live di trading, alla “tenerà età” di 18 anni.

Ovviamente non ci capivo assolutamente una mazza ma ero abbagliato dalla possibilità (almeno credevo) di fare soldi rapidamente.

Il mio ragionamento è stato semplice, se anche una casalinga riusciva a guadagnare 77859 euro allora io avrei potuto guadagnare molto di più non credi?

Cosi ho depositato i miei primi 50 euro, ricordo ancora bene quel giorno di aprile del 2008 mentre stavo studiando per prepararmi agli esami di maturità.

Ho bene in mente l’agitazione delle prime operazioni (ovviamente fatte a caso) e ricordo ancora meglio il saldo del mio conto “di prova” che è passato da 50 euro a 1800 euro in 3 settimane.

Ti pensi che ficata pazzesca?

Passare da 50 euro a 1800 in cosi poco tempo mi ha fatto prendere tanta confidenza e fiducia in me stesso e mi sentivo un “fuoriclasse” del trading.

Ovviamente cos’è successo dopo lo puoi facilmente immaginare.

Improvvisamente la mia “over confidence” mi ha spinto ad aumentare la dimensione delle operazioni in modo esponenziale per guadagnare di più.

E come per magia i miei 1800 euro diventarono la bellezza di 50 centesimi 🙂

Fine della storia.

Praticamente in un mese sono passato da 50 euro con un euforia totale dopo circa 3 settimane dalla partenza, e sono arrivato alla disperazione totale perdendo anche il capitale iniziale.

Questa è stata solo una delle mie tante esperienze nel forex, quando ancora non capivo una mazza del mondo finanziario, ma sono sicuro che assomiglia anche alla storia di tantissime altre persone che sono state più sfortunate di me e hanno perso molto più di 50 euro.

Questo articolo nasce per aiutarti a conoscere le cose, e soprattutto a non farti fregare 😉

Dopo questo breve racconto, che rappresenta solo l’inizio della mia esperienza (circa un 1% del totale) direi che è il momento di tornare a noi e di passare finalmente alla teoria.

 

Leggi anche: Come investire in borsa: La guida definitiva

 

 

Cos’è il Forex

Ma ti sei mai chiesto cos’è veramente il Forex?

No, non è solo uno strumento su cui fare trading sulle valute… è qualcosa di molto più grande.

Il Forex, chiamato anche foreign exchange o mercato valutario è un mercato globale enorme con scambi superiori a 5 trilioni di dollari giornalieri, dove è possibile comprare e vendere praticamente tutte le valute del mondo.

E’ decisamente il più grande mercato finanziario del mondo dove la maggior parte delle transazioni vengono effettuate da grandi istituzioni bancarie, stati, banche centrali, imprese multinazionali e istituzioni.

Se pensi che il mercato Forex venga utilizzato principalmente per fare trading e speculazione ti sbagli di grosso.

Infatti la maggior parte delle transazioni avviene con finalità di copertura.

Ti faccio un esempio per farti capire meglio.

Un azienda multinazionale Americana (dollari) che compra ad esempio le materie prima in Europa (euro), avrà la necessità di coprirsi dal rischio cambio e per farlo aprirà delle posizioni di copertura nel mercato delle valute.

Certo, questo mercato viene utilizzato anche con finalità speculative dai trader ma in minima parte rispetto a tutti gli scambi che avvengono su scala globale.

I trader privati privati rappresentano un piccolo pesce rosso in un oceano pieno di squali.

Operare con successo nel forex come piccolo trader indipendente è veramente difficile e complicato se non sai come fare.

Non voglio assolutamente dire che è impossibile ma se il 95% delle persone che investe perde soldi un motivo ci sarà non credi? 😉

 

Leggi anche: Come Investire in Borsa (quasi) senza Rischi

 

 

Il forex e i tassi di cambio

Come puoi vedere da questa immagine le valute si tradano sempre in coppia e mai da sole.

 

Le major sono quelle in assoluto più utilizzate e derivano dall’incrocio delle principali valute per volumi di scambio e per importanza.

Solitamente le major hanno uno spread abbastanza basso e questo le rende convenienti da tradare.

Le minors e le exotic sono caratterizzate da volumi di scambio minori rispetto alle major e hanno un spread spesso molto alto che le rende poco convenienti da tradare.

Le valute si muovono tra loro in base al differenziale dei tassi di interesse tra le stesse.

Praticamente la valuta con il tasso più alto tende a svalutarsi nei confronti della valuta con il tasso più basso.

Per capire questo concetto in modo semplice è necessario fare un esempio.

Ti basta guardare il cambio EURO – LIRA TURCA per capire esattamente cosa intendo.

Grafico EURO LIRA TURCA

Come puoi vedere da questo grafico la lira turca che ha il tasso di riferimento più alto rispetto all’euro si svaluta continuamente (se hai investimenti in lira turca leggi assolutamente questo articolo se vuoi salvarti la pelle).

Questa tendenza, nonostante le oscillazioni e i movimenti random di breve periodo continua ormai da anni e anni… ma questo è solo un esempio dei tanti che potrei fare per spiegarti il meccanismo.

Ovviamente i movimenti non avvengono solo in base ai tassi di interesse ma vengono influenzati anche dalla stabilità economica e dalle politiche economiche dei paesi coinvolti.

La cosa bella nel forex è che puoi guadagnare quando un cross valutario sale, aprendo una posizione long o buy.

E puoi guadagnare anche quando un cross valutario scende, aprendo una posizione short o sell.

 

Potrebbe interessarti: Strategia criptovalute 2018

 

 

Come iniziare nel forex

Per operare nel forex la prima cosa che devi fare per forza è quella di aprire un account dedicato per fare trading.

Affronteremo i criteri di selezione del broker in un altro articolo perché è una cosa molto delicata e importante da affrontare.

Indicativamente ti consiglio selezionare un broker che faccia da sostituto d’imposta e che paghi le tasse per te automaticamente in caso di guadagni.

Questo ti semplifica tantissimo l’operatività burocratica e ti evita di inserire i guadagni sulla dichiarazione dei redditi che è una gran seccatura.

Si perché devi sapere che anche il trading sul forex è tassato al 26% come da normativa italiana.

Quindi nel caso tu guadagnassi devi dichiarare quella somma se non vuoi incorrere in sanzioni anche abbastanza pesanti.

Una volta aperto il conto hai la possibilità di operare praticamente subito.

Carica una somma che sei disposto a perdere (1000 o 2000 euro bastano per iniziare) e che ti serverà per fare esperienza nella fase iniziale del tuo processo di apprendimento.

Non credo molto all’utilizzo dei conti demo per imparare, penso che siano tutto tranne che utili perché trading = emozione e in un conto demo le emozioni praticamente non vengono coinvolte.

Quindi invece di perdere tempo facendo trading in un conto con soldi finti, dedica del tempo alla tua formazione.

 

Leggi anche: Come Investire nelle Case con Pochi Soldi

 

 

Analisi tecnica o analisi fondamentale?

Io credo fermamente nell’analisi tecnica, ovvero quella scienza che afferma che il prezzo sconta tutte le notizie economiche in tempo reale.

All’interno del prezzo stesso infatti è possibile trovare tutto quello che ci serve per iniziare ad operare con successo.

Come abbiamo detto anche nel paragrafo precedente, la cosa più importante che devi fare prima di iniziare ad operare è quella di imparare e leggere più materiale possibile.

Ti consiglio di leggere un libro fondamentale per chi si trova nella fase iniziale del processo di apprendimento : Analisi tecnica dei mercati finanziari

Per fare analisi tecnica avrai bisogno solo dei grafici con le candele giapponesi (candlestick) e di una buona strategia che sia adatta al tuo carattere e personalità.

Ma stai attento.

Non credere a chi ti vende “strategie miracolose” e ai “guru” che trovi su Facebook che ti promettono soldi facili o chissà che altra cazzata.

Chi guadagna per davvero nel trading non ha bisogno di vendere le sue strategie non credi?

Io non lo farei 😉

Inoltre il 99% delle cose che trovi scritte online non funzionano, è quindi indispensabile capire profondamente come funziona questo mercato e creare una strategia che si basa sul funzionamento del mercato stesso.

Per finire il 99% delle persone che vendono strategie di trading guadagnano solo ed esclusivamente con la vendita delle strategie e non facendo trading.

Ricordatelo sempre!

 

Da non perdere: Investire in obbligazioni nel 2018

 

 

Strategie di trading

Voglio indirizzarti nella strada giusta fin dall’inizio per non farti perdere tempo.

Il piccolo trader privato deve operare in modo completamente diverso da quello che pensi…

Cosa significa?

Significa che devi dimenticarti i grafici con un timing inferiore a quello giornaliero.

Infatti quando operi con grafici da 5 minuti ti trovi a “lottare” contro i potenti computer di banche e fondi di investimento che sono in grado di compiere migliaia di operazioni al secondo.

Come puoi competere contro un computer super potente che è in grado di chiudere operazioni in millisecondi?

Te lo dico io, semplicemente non puoi farlo.

Se vuoi approfondire l’argomento puoi leggere questo libro: Flash Boys

L’unica cosa che puoi fare è quella di cercare di eliminare l’influenza di questi supercomputer e operare in timeframe che ti permettano di sopravvivere e prosperare nel lungo periodo.

Quindi elabora e crea la tua strategia che ti permetta di operare con frame di tempo “giornalieri” o superiori.

Se fai questo hai i seguenti benefici:

  • Dovrai guardare il pc solo pochi minuti al giorno
  • Eviterai tutti i falsi movimenti del mercato
  • Puoi concentrarti solo sull’essenziale

Una volta fatto questo puoi scegliere e creare la tua strategia di trading basata su queste macro categorie:

Scalping: Lo scalping prevede l’utilizzo di ordini istantanei con volumi molto elevati. Si tratta di operazioni rapidissime, spesso di alcuni minuti, che “promettono” guadagni rapidi ma che non fanno altro che “ingrassare” i broker nel lungo periodo. Con questa tecnica infatti si cerca di realizzare un profitto “scalpando” pochi pips alla volta. Per questo motivo si rende necessario aumentare fortemente i volumi per realizzare un profitto che renda interessante ogni singola operazione. Operare in questo modo è altamente stressante e ci si trova a competere con i supercomputer. Sconsigliata se sei un trader privato

Violazione di prezzo: La violazione di prezzo consiste nel mettere ordini in prossimità dei supporti e delle resistenze per prendere profitto da eventuali rotture. È una tecnica molto utilizzata, ma deve essere sempre accompagnata dall’uso di stop loss per evitare grandi perdite in caso di errore. Inoltre per essere profittevole richiede una profonda conoscenza del funzionamento del mercato. OK

Price Action: La Price Action prende in esame il comportamento del prezzo di un determinato periodo di tempo. In particolare la Price Action pone attenzione sulla formazione di alcuni pattern che individuano l’azione del prezzo nel futuro. L’analisi dei grafici è quindi alla base di questo sistema di trading. Spesso viene confusa la Price action non i singoli pattern candlestick ma assolutamente non è cosi. OK

Trading News: Il trading news è quello fatto in presenza di notizie importanti che hanno la forza di influenzare il mercato e di provocare una forte volatilità (eccessivi sbalzi di mercato). Consultando alcuni siti specializzati si può venire a conoscenza delle notizie più importanti con qualche minuto di anticipo. Durante le news i broker aumentano lo spread e i costi e i prezzi spesso si muovo in modo completamente casuale per questo è un tipo di trading che non consiglio. Sconsigliata se sei un trader privato

Trend Trading: Il trend trading consiste nell’individuare il giusto trend di mercato per fare trading direzionale. Si scommette cioè in un preciso trend e si investe in quella direzione (acquisto o vendita). L’analisi fondamentale del mercato di riferimento è essenziale per riuscire ad individuare il trend principale da seguire. OK

 

Da non perdere assolutamente: Come investire 100 euro al mese

 

 

Selezione dei migliori indicatori

Spesso vedo grafici pieni di indicatori, talmente incasinati che non si capisce veramente niente e spesso assomigliano a dei quadri di Picasso.

Questo grafico l’ho appena ricavato da Tradingview, una piattaforma utilissima per fare analisi tecnica e che utilizzo personalmente.

Come puoi prendere una decisione con un grafico come questo dove ci sono 1000 indicatori contemporaneamente e dove non si capisce praticamente nulla?

La semplicità nel trading è la base del successo.

Ma semplice non significa facile.

Devi sapere che quasi tutti gli indicatori “laggano”.

Cosa significa?

Che ti danno le informazioni in ritardo, quindi quando il tuo indicatore ti da il “segnale” è quasi sempre troppo tardi per coglierlo.

Esiste solo un’indicatore che non lagga mai e ti dice sempre tutto quello di cui hai bisogno.

Prova ad indovinare di cosa sto parlando.

Si chiama PREZZO.

Il prezzo sconta tutto, ti dice esattamente tutto quello di cui hai bisogno per operare… nulla di più.

Crea una strategia dove il prezzo sia il tuo indicatore più importante e ricordati che il trading più profittevole è anche quello più semplice.

Attenzione però, non creare strategie che si basano unicamente su pattern di prezzo come “engulfing bar”, pin bar o altro o perderai rapidamente i tuoi soldi.

Sfruttare il prezzo come indicatore significa operare con la famosissima price action, che non va assolutamente confusa con i pattern di prezzo.

E’ tutta un’altra cosa.

 

Leggi anche: Investire In Oro: Perché l’Oro non è un Bene Rifugio

 

 

Conclusioni e opinioni personali

Fare trading nel forex è difficilissimo e non è per tutti.

Per ogni 100 persone che fanno trading ce ne sono 99 che perdono completamente il capitale investito e solo 1 che guadagna e fa profitti nel lungo termine.

Cosa voglio dirti?

Che se vuoi approcciarti a questo mondo con successo hai bisogno di anni e anni di esperienza.

Comprare una strategia “magica” da qualche guru online senza conoscere in modo approfondito tutte le dinamiche dei mercati ti porteranno solo ad un risultato… a perdere soldi.

So che magari sono brusco e poco delicato ma è la realtà dei fatti.

Voglio concludere questa guida forex per principianti con le regole fondamentali per aver successo nel trading, che devi assolutamente seguire se non vuoi azzerare i tuoi conti:

  • Investi i tuoi soldi in formazione “intelligente” e consapevole leggendo molti testi in lingua inglese ed evita di spendere migliaia di euro in corsi del cavolo pubblicizzati online (te lo dice uno che ne ha spesi tanti e che non gli son serviti a niente).
  • Le strategie che trovi online non funzionano, mettitelo in testa
  • Start small. Inizia con poco e cerca di far crescere il tuo capitale nel lungo termine. Se non sai far crescere con costanza un capitale di 2000 euro come pretendi di far crescere un capitale di 20 mila?
  • Trova un mentore che ti aiuti, soprattutto nella fase iniziale. Sicuramente avrai dei costi ma fidati che costa meno pagare che imparare che perdere tutto il tuo capitale.
  • Non cercare rendimenti assurdi
  • Evita assolutamente i robot automatici di trading
  • Devi sapere che i trader professionisti guadagnano mediamente dal 20 al 50% all’anno
  • Diffida da chi guadagna il 300% all’anno o anche di più
  • La sicurezza del capitale è sempre più importante del guadagno
  • Proteggi il tuo capitale ad ogni costo
  • Usa gli stop loss ad ogni operazione
  • Taglia le perdite e lascia correre i profitti
  • Studia e crea una strategia solo dopo aver capito profondamente il funzionamento del mercato
  • Usa il prezzo come tuo principale indicatore
  • Non puoi “battere” fondi di investimento e banche… seguili 😉
  • Focalizzati nel lungo termine e guadagnare non solo ora ma in modo costante ogni anno
  • Opera con i grafici da “giornaliero” in su
  • Fai lavorare i soldi e non lavorare per i soldi
  • Se fosse facile lo farebbero tutti 😉

 

Direi che abbiamo detto parecchie cose non credi?

Mi rendo conto che ci sarebbero ancora tantissime cose da dire e approfondire ma se dovessi dirti tutto quello che so finirei per scrivere un libro vero e proprio 🙂

Se vuoi chiedermi qualcosa puoi farlo nei commenti qui sotto oppure scrivimi nel gruppo Facebook.

 

 

Allora cosa dici? Ti è piaciuto questo articolo?

Condividilo con tutte le persone a cui vuoi bene!!

Ci sentiamo presto

Giorgio

 

 

PS: VUOI SAPERE COME RAGGIUNGERE LA LIBERTÀ FINANZIARIA E VIVERE DI RENDITA?

Ho creato questo sito per insegnarti esattamente tutte le strategie che devi seguire per essere finanziariamente libero in circa 10 anni partendo da zero.

Resta aggiornato quando pubblico un nuovo articolo entrando nel gruppo facebook oppure inserisci la tua mail nella colonna a sinistra…e non dimenticarti di dare un occhio al manuale per vivere di rendita.

Se sei curioso ti invito a leggere le mie guide:

  1. Come investire in borsa: La guida definitiva
  2. Come Creare una Rendita Mensile: La Guida definitiva per Fare soldi senza Lavorare
  3. Vivere di Rendita: La guida definitiva per la Libertà Finanziaria
  4. Fare soldi senza lavorare: La classifica completa delle migliori entrate passive

 

NO SPAM
NO PUBBLICITA’

Solo contenuti di valore!

 

www.viveredirendita.net

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.