I 10 comandamenti del Minimalismo

In questa guida voglio parlarti dei 10 comandamenti del minimalismo.

Prima di procedere vorrei farti una domanda:

Che cos’è per te il minimalismo?

Quando si parla di minimalismo spesso si fa confusione, c’è chi dice di buttare tutto, chi pensa che sia soltanto un fattore materiale e chi invece lo applica a livello spirituale.

Il vero minimalismo è libertà, in tutte le sue forme.

Se visto sotto diversi punti di vista il minimalismo può tornarti utile in molti ambiti della vita.

Ovvio che se sei un accumulatore compulsivo ci saranno un po’ di problemi nel riuscire a diventare ‘minimal’, ma non disperare perché nulla è dato per perso.

Parliamoci chiaro, per iniziare a fare il minimalista e adottare un assetto mentale minimal non è necessario gettare via tutti gli oggetti che possiedi, piuttosto passo dopo passo potrai accettare e far entrare questo stile di vita nel tuo percorso di sviluppo.

Che cosa intendo con questo?

Scopriamo insieme i 10 comandamenti del minimalismo che ti aiuteranno a diventare un vero e proprio minimalista, riuscirai così a far si che questo assetto mentale si protragga in tutte le sfere della tua vita.

Prima di proseguire lascia che ti faccia un’anticipazione.

Quando le persone sentono la parola minimalista la prima cosa che gli viene da pensare è ‘’meno’’ in realtà è il contrario.

Se parliamo di minimalismo allora parliamo di ‘’più’’.

E adesso ti chiederai: è un controsenso la tua affermazione… non credi?

Si e no.

Dicendoti che meno è più, dal famoso detto che forse avrai sentito già in inglese ‘’less is more’’, intendo dire che avrai PIÙ tempo libero, più tempo da dedicare alle cose che ami e che ti appassionano.

Bando alle chiacchiere, vediamo come iniziarti al minimalismo fin da subito.

 

1.Inizia con poco e adesso

Il benefici del minimalismo sono praticamente immediati, ecco perché è importante che tu inizi fin da ora anche se hai pochissimo tempo a tua disposizione.

Inizia con calma, senza fretta e fai un passo alla volta.

Adesso prenditi i prossimi 30 minuti per fare del brainstorming e pensa ad una o due cose di cui vorresti sbarazzarti.

Una volta finito il lasso temporale di 30 minuti segnati questi due oggetti su una lista con carta e penna e adesso buttali via… falli semplicemente sparire oppure ancora meglio donali a qualcuno.

Quando l’hai fatto chiediti come ti senti.

Prova a percepire le tue sensazioni, spiega a te stesso cosa stai provando adesso che ti sei staccato totalmente da questi due beni che non ti servivano e che non ti serviranno più in futuro.

Quando ti avvii al processo del minimalismo dovrai tenere sempre bene a mente che stiamo parlando di una MARATONA e non di uno sprint.

Qui ci vuole tempo e inizia con questo piccolissimo esercizio non appena avrai finito di leggere questa guida.

 

2.Sicurezza in te stesso

Quando inizi con piccoli passi la tua capacità di prendere decisioni con più sicurezza sarà portata sempre ad aumentare in maniera esponenziale.

Meno cose avrai in mezzo ai piedi, maggiore sarà la tua sicurezza.

Perché?

La risposta è molto semplice, quando ti sbarazzi degli oggetti che non ti servono ti stai anche sbarazzando della connessione mentale che c’era tra te e l’oggetto di cui ti sei sbarazzato.

Quando questo avviene ti sentirai strano all’inizio, proverai una sensazione come di ‘’disagio’’ che con il tempo si affievolirà e diventerà piacevole.

La sola idea di non avere tantissime cose a cui dover pensare ti farà aumentare la sicurezza in te stesso e ti aiuterà anche nei rapporti sociali con gli altri.

Noterai come con il passare dei tuoi giorni da ‘’minimalista’’, le decisioni che ti si presenteranno davanti il tuo percorso di vita saranno sempre più facili da prendere perché le tue connessioni mentali con gli oggetti esterni saranno ridotte di conseguenza.

Credimi, più sarà il tempo che passerai vivendo da minimalista e più sarai felice e sicuro di te stesso.

 

3.Nessun supporto

Se stai pensando di trovare il supporto del partner o di chi ti sta intorno e forse anche dei familiari allora lascia tutte le speranze alla porta.

Alcune persone potrebbero non condividere la tua idea, anzi, molto probabilmente nessuno finirebbe per condividere il tuo stile di pensiero minimal.

In molti potrebbero finire per criticarti, ecco perché è importante che tu non vada a ricercare il supporto all’esterno.

Ricorda che l’unica persona che dovrà supportarsi in questo percorso sarai tu.

E’ possibile che qualcuno finisca per condividere la tua idea, ma sarà saggio prepararti al peggio e ad affrontare delle potenziali discussioni con le persone che fanno parte del tuo cerchio sociale.

Allo stesso tempo, è importante che tu inizi ad essere minimalista con TE STESSO e non con gli altri.

Se sei fidanzato o vivi in famiglia, sarà importante che tu non finisca per gettare via oggetti in condivisione con altre persone o che comunque appartengono più ad altri che a te.

Arriverà il momento in cui ne parlerai con il tuo partner, ma all’inizio sarà meglio tenerlo per te e non ricercare il supporto degli altri all’esterno.

 

4. All’inizio fa male, ma poi farà bene

Uno dei motivi fondamentali del perché è importante iniziare dalla base e quindi con poco è proprio quello di evitare un vero e proprio sovraccarico.

Per quanto possa sembrare assurdo, se svuoterai completamente il tuo armadio, noterai come subito dopo averlo fatto rischierai di pentirtene e ti sentirai male.

Per evitare questo dovrai allora rifarti all’esercizio di prima.

Una o massimo due cose alla volta ogni tot di tempo, che sia una settimana, un giorno o un mese, fa che questo processo segua un lento cammino… non avere fretta.

Per diventare minimalista ci vuole coraggio, forza e determinazione, pianifica la tua visione nel lungo termine sapendo che questo ti farà bene.

 

5.Se ti blocchi passa avanti

Se ti blocchi su qualche oggetto in particolare non disperarti.

Ci saranno sicuramente delle cose che richiederanno tempo prima che tu possa decidere se sbarazzartene o meno.

In questi casi lascia che passi tanto tempo e passa al prossimo oggetto.

Crea una sorta di lista grigia delle cose di cui vorresti sbarazzartene, ma non sei abbastanza sicuro.

Quando entri nel processo di ‘’sbarazzamento’’ degli oggetti non devi fermarti.

Se ci vogliono più di 2-3 minuti per decidere di eliminare o meno un oggetto allora mettilo nella lista grigia e vai avanti al prossimo.

6.Visualizzazione a lungo termine

Visualizza il tuo desiderio e come starai quando ti sarai sbarazzato di tutto ciò di cui devi sbarazzarti per diventare un vero minimalista.

Prova ad immaginare le sensazioni che avrai, prova a sentire cosa avviene all’interno del tuo corpo mentre visualizzi il futuro minimalista.

Pensa ai modi in cui potresti impiegare il tuo tempo avendo molte meno cose di cui occuparti, meno lavanderia, e più energia per fare ciò che importa veramente per te.

 

7.Beneficenza & gioco

Quando ti sbarazzi degli oggetti poco importanti e miri a diventare un vero minimalista è importante che questo processo sia piacevole.

Goditi il viaggio.

Diventare minimalista e applicarlo non deve essere un dolore per te, piuttosto deve essere qualcosa che ami fare.

Ad esempio potresti prendere i tuoi vestiti di cui vuoi sbarazzarti e portarli in un centro donazioni per beneficenza.

Questo non solo gioverebbe a te, ma aiuterebbe anche altre persone bisognose.

 

8.Competizione e supporto

Nel punto tre ti ho specificato quanto sia importante non ricerca il supporto dall’esterno e ne coinvolgere gli altri durante il tuo percorso.

Attenzione però perché questo non significa che tu debba abbatterti e chiuderti in te stesso.

Su internet puoi trovare tantissime comunità di persone minimaliste che possono aiutarti durante il tuo percorso.

Sarà sempre un percorso tuo e personale, ma comunque sia puoi trovare chi lo sta intraprendendo proprio come te o chi magari può darti qualche dritta interessante.

 

9.Le giuste domande

Quando stai per gettare qualcosa è necessario che tu ti faccia delle giuste domande.

L’impulsività spesso viene pagata a caro prezzo, nonostante ti abbia detto di prenderti poco tempo per decidere se sbarazzarti o meno di un oggetto, sarà sano farti delle brevi e semplici domande prima di procedere.

Queste domande ti aiuteranno a portare al meglio a compimento il tuo percorso per diventare un minimalista a tutti gli effetti.

  • Dove dovrebbe stare quest’oggetto? E’ importante per me?

Cerca di capire qual è il posto dell’oggetto che vuoi gettare via, prova a comprendere se è importante o meno per la tua vita

  • Questo serve a qualcun altro oltre che a me?

Per evitare di sforare, come ti ho detto anche nel punto tre precedentemente, questa domanda ti aiuterà a capire se è giusto o meno buttare quell’oggetto.

In alcuni casi potrebbe appartenere anche qualcun altro e quindi non sarà saggio gettarlo.

  • Quest’oggetto mi rende felice o si mette fra me ed i miei impegni?

Che cosa porta nella tua vita l’oggetto che hai preso di mira?

Se ti rende felice allora sarà giusto tenerlo, ma se diventa un ostacolo e ti fa perdere tempo allora dovrai sbarazzartene fin da subito.

 

10.Tempo e pazienza

Il minimalismo è come andare in palestra e fare una dieta corretta.

Cioè?

Intendo dire che se vuoi imparare ad essere minimalista nel modo giusto dovrai saper aspettare, fai passare il tempo e pazienta perché i risultati e i benefici mentali arriveranno con il passare del tempo.

Non esiste la pillola rossa o qualche trucco strano, ci vuole soltanto impegno e dedizione, inizialmente ti farà sentire bene quando avrai gettato i primi oggetti, ma il momento di piacere reale arriva quando saprai andare un passo più avanti fuori dalla tua zona di comfort.

 

CONCLUSIONI: distaccarsi totalmente e diventare minimalista

Per quanto possa sembrare noioso e fastidioso, questo percorso è mirato a farti stare bene e riuscire ad ottenere il benessere che hai sempre desiderato.

Fai piccoli passi e segui i 10 comandamenti del minimalismo.

Noterai come con la pratica e abitudine ti ritroverai ad essere un vero minimalista senza neanche averci fatto caso!

Personalmente mi sento leggero come una piuma… non dipendo più da oggetti e bene fisici e meno cose possiedo e più mi sento libero.

Minimalismo = libertà

 

 

Prima di salutarti ricordati sempre…

Scelte facili, vita difficile.

Scelte difficili, vita facile.

 

 

Anche oggi è arrivato il momento di salutarci 🙂

Allora cosa dici?

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividilo con tutte le persone a cui vuoi bene!!

Ci sentiamo presto

Giorgio

 

 

Come posso aiutarti?

 

Manuale VIVERE DI RENDITA

Se non sai come iniziare il tuo percorso verso la libertà finanziaria e ti senti “incastrato” in una vita che non ti appartiene, ho scritto questa guida per aiutarti.

Scoprirai come indirizzare la tua vita in modo da fare le scelte giuste ed iniziare subito con il piede giusto senza fare errori stupidi.

Da ora in versione cartacea su Amazon!

 

 

Consulenza 1-1 con Giorgio

Una Chiamata di consulenza privata da 60 minuti insieme (via Skype o telefono).

Durante la chiamata sarò a tua completa disposizione e parleremo di ciò che vuoi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.