Come creare una strategia di investimento a prova di bomba in 5 step

 

1,6 milioni di italiani hanno perso i loro risparmi

negli ultimi 30 anni (fonte Adusbef) violando la regola numero 5 di questo report.

100 miliardi persi tra crack bancari e industriali.

Lascia che ti citi alcuni tra i casi più famosi ed eclatanti.

Sto parlando di Parmalat, Cirio, BOND argentini, Lehman Brothers e le recenti Veneto Banca e Popolare di Vicenza.

In questo articolo voglio condividere con te come puoi creare una strategia di investimento a prova di bomba in 5 semplici step, per difenderti dagli squali della finanza.

Si tratta ovviamente di un post puramente informativo che serve per aumentare la tua consapevolezza finanziaria e per aprire la tua mente nei confronti di un modo professionale di gestire i tuoi soldi.

Sono quasi sicuro che non hai mai fatto nemmeno uno di questi step, e molto probabilmente questo è il motivo principale per cui sei frustrato e non felice dei tuoi investimenti.

Affronteremo questo percorso insieme in modo più semplice e chiaro possibile (come faccio sempre), in modo tale che chiunque possa creare un proprio percorso personale basandosi su questa traccia, che deve essere utilizza come una vera e propria mappa.

lo personalmente definisco questo “schema” il navigatore satellitare degli investimenti, e sarà il tuo pilastro fondamentale da seguire qualsiasi cosa accada, soprattutto nei momenti di grossa difficoltà.

 

Punto 1. Impara le basi

“L’investimento deve essere razionale. Se non lo capite, non lo fate.”

Con questa frase,Warren Buffet mette subito in chiaro la prima regola fondamentale per investire in modo consapevole… la conoscenza.

E’ quindi fondamentale conoscere quello che stai facendo con i tuoi soldi e comprendere i rischi e benefici dei tuoi investimenti.

Con questo primo punto andremo ad analizzare rapidamente i 2 componenti fondamentali di ogni programma di investimento professionale, ovvero obbligazioni, azioni e fondi.

 

Obbligazioni: Le obbligazioni sono un tipo di debito che rappresenta una specie di prestito di denaro da un utente (il “debitore”) che in questo caso è una società, una banca o un governo, a un fornitore di denaro (il ” creditore “) come un investitore.

Rischio: medio/basso (con qualche eccezione)

Caratteristiche: “capitale garantito a scadenza”, a meno che il debitore non fallisca prima

 

Azioni: Oggi, le azioni sono certificati emessi da aziende quando non dispongono di liquidità per costruire una nuova fabbrica, lanciare un nuovo prodotto o investire in altro modo nella propria attività. In cambio della fornitura del denaro necessario, gli investitori ricevono una piccola parte della società e ne diventano soci di capitale a tutti gli effetti.

Rischio: alto (con qualche eccezione)

Caratteristiche: Si muovono su e giù rapidamente

 

Fondi: Un fondo comune di investimento raccoglie fondi da molti investitori diversi e investe questo pool più ampio in un portafoglio di azioni. Ogni investitore nel fondo comune possiede una frazione di questa “torta” e riceve la quota corrispondente di qualsiasi reddito o utile da investimento.

Rischio: variabile (dipende dalla tipologia di fondo)

Caratteristiche: Sono composti da tantissimi titoli al loro interno e favoriscono la diversificazione

 

Punto 2. Definisci il punto di partenza

Prima di fare qualsiasi tipo di programmazione finanziaria è fondamentale capire il tuo punto di partenza, ovvero quantificare i capitali che hai a tua disposizione in questo preciso momento e definire alcuni piccoli dettagli.

Questo passo è fondamentale per impostare il tuo piano di investimenti in modo corretto e soprattutto per definire degli obiettivi realistici e realizzabili.

Se il tuo capitale in questo momento è zero, e sei solo all’inizio del tuo percorso finanziario non hai nulla di cui vergognarti… compila il seguente questionario con i dati a tua disposizione.

Rispondi a queste domande:

Quali sono i capitali a tua disposizione?

▶Soldi in conto corrente €…………………………

▶Investimenti Finanziari €……………………..

▶Quanto risparmi ogni mese €………………………………

Hai una Persona di cui hai totale fiducia che segue la tua gestione finanziaria?

Hai in mente di fare uno dei seguenti acquisti nel prossimo futuro?

▶Acquisto/Ristrutturazione casa €……………………………

▶Acquisto auto €………………………………

▶Altro (__________________) €…………………………………

Hai già pensato a come sostenere queste spese?

 

Punto 3. Definisci il tuo obiettivo

Il primo passo in assoluto che devi seguire è quello di definire in modo preciso qual è il tuo obiettivo di investimento.

Per far questo basta semplicemente che ti poni una domanda: “perché voglio investire i miei soldi?”

Cerca di essere più preciso possibile nella risposta ma allo stesso tempo cerca di includerla all’interno di una delle seguenti macro categorie.

A- Voglio proteggere il mio capitale dall’inflazione e soprattutto non voglio subire perdite

B- Voglio far crescere il mio capitale il più possibile

C- Voglio ottenere una rendita dal mio capitale

Attenzione che si tratta di obiettivi completamente differenti da loro, che a sua volta necessitano di gestioni molto diverse.

Ad esempio se vuoi proteggere il tuo capitale dubito che riuscirai a farlo crescere rapidamente.

Se vuoi far crescere il tuo capitale ad un ritmo elevato difficilmente otterrai la massima rendita possibile.

Insomma si tratta di scegliere con precisione quello che vuoi ottenere e focalizzarti al 100% su quell’obiettivo.

Ovviamente se nel tempo decidessi di cambiare obiettivo puoi farlo, ti basterà semplicemente cambiare la strategia.

Alcuni concetti fondamentali che devi fossilizzare nella tua mente prima di procedere con il prossimo step:

  • non è possibile guadagnare tanto senza rischiare
  • il rendimento è il termometro del rischio
  • maggiore è l’oscillazione che sei disposto a tollerare e maggiore sarà il rendimento che puoi ottenere
  • se non sei disposto a tollerare nemmeno oscillazioni minime NON investire nemmeno 1 euro

 

Punto 4. Crea una strategia

Una volta definito l’obiettivo è necessario creare una strategia di investimento personalizzata che ti permetta di raggiungerlo nel modo più sicuro e rapido possibile.

Prima di fare qualsiasi cosa è fondamentale capire la tua tolleranza al rischio e alle oscillazioni di mercato.

Una volta definita la tua capacità di tollerare le oscillazioni del mercato (che sono sempre presenti), e con un obiettivo ben definito, è possibile scegliere la strategia più adatta a te.

  • Come ti senti a vedere il capitale investito oscillare su e giù?
  • Qual’è la massima oscillazione provvisoria negativa che sei disposto a tollerare?

Maggiore è l’oscillazione negativa provvisoria che sei disposto a tollerare e maggiore sarà il rendimento dei tuoi investimenti nel lungo periodo.

Tipologie di strategia:

SUPER DIFENSIVA

100% Obbligazioni

DIFENSIVA

75% Obbligazioni – 25% Azioni

BILANCIATA

50% Obbligazioni – 50% Azioni

DINAMICA

25% Obbligazioni – 75% Azioni

SUPER AGGRESSIVA

100% Azioni

 

Punto 5. Diversifica

Gli antichi romani coltivavano e allevavano piante e animali diversi in luoghi differenti.

Per quale motivo?

Volevano soltanto sprecare energie e risorse?

Tutto il contrario!

Se si verificava una epidemia oppure un periodo di siccità o un’alluvione in un determinato luogo, infatti, potevano garantirsi risorse alimentari provenienti da altri luoghi.

È davvero così semplice.

Come ricorda il detto “Non mettere tutte le uova nello stesso paniere.”

E noi cosa abbiamo imparato dalla storia?

Nulla, purtroppo.

La verità è che commettiamo sempre gli stessi errori.

1,6 milioni di italiani sono caduti in questo tranello negli ultimi trent’anni, perdendo la bellezza di oltre 100 miliardi di euro.

NON concentrare i tuoi risparmi in uno o pochi titoli (se non sai come fare).

Usa strumenti che ti permettano di diversificare il più possibile secondo le tue caratteristiche di investitore.

 

Per concludere

L’unico modo per mettere veramente in sicurezza i tuoi investimenti è fare un’analisi completa della tua situazione e definire i tuoi desideri.

Solo successivamente potrai fare le scelte più adeguate senza farti invischiare dalle infinite proposte di investimento che ti arrivano da tutte le parti.

Tieni questo report a portata di mano ogni volta che hai intenzione di accantonare o investire del denaro.

Utilizza i consigli che hai trovato in queste pagine per procedere in modo sicuro.

 

Ricordati sempre…

Scelte facili, vita difficile.

Scelte difficili, vita facile.

 

Anche oggi è arrivato il momento di salutarci 🙂

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo o scrivi un commento qui sotto

Ci sentiamo presto

Giorgio

 

 

 

 

Annunci

3 pensieri riguardo “Come creare una strategia di investimento a prova di bomba in 5 step

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.