Perché le persone ambiziose sono meno felici

Qualche giorno fa, ero a letto, e mi stavo preparando ad addormentarmi. Spesso quando sono sdraiato a letto, ascolto un discorso di Thich Nhat Hanh (è un monaco buddhista, poeta e attivista vietnamita per la pace) su SoundCloud. Trovo la sua voce e le sue intuizioni molto rilassanti e mi aiuta a calmare i miei pensieri e ad addormentarmi dolcemente.

Quella notte, stavo ascoltando uno dei suoi discorsi intitolato “Le 4 qualità della felicità“. Questa “lezione” inizia con una grande introduzione e idee su come vivere una vita felice, mettendo le basi su te stesso per ottenere questo risultato.

Nel dettaglio parla di cosa significhi la vera libertà, liberarsi della rabbia e di altre emozioni, poi dice una cosa a cui non ero minimamente preparato:

Ecco la stessa frase tradotta in italiano.

“La libertà qui è la libertà dall’avidità, dalla rabbia, dall’odio, dalla disperazione … [pausa] … dall’ambizione. Tutte queste emozioni non ti rendono libero. La felicità di una persona dipende molto dalla sua libertà. Se hai così tante preoccupazioni, ansie nel tuo cuore, non sei libero. “

Nel giro di un secondo si sono completamente svegliato.


Tutta la mia vita è costruita sull’ambizione

Ho riavvolto e ascoltato questa parte del discorso circa altre 2-3 volte. All’inizio non ci potevo credere. Voglio essere onesto al 100% con me stesso, tutta la mia vita è stata ed è costruita sull’ambizione.

A volte penso che questa “gara senza un traguardo” sia quello per cui sono nato. Ogni tanto alzo la testa, guardo dove sono arrivato, e sono felice dei traguardi che ho raggiunto.

Spesso ricevo complimenti anche per quello, il che mi fa sentire molto bene e nutre ulteriormente il mio ego per mantenere le cose come sono ora e con quel livello di ambizione. Semmai, l’ambizione sembra essere una delle cose più apprezzate e di cui essere orgogliosi nel mondo occidentale. O almeno nel mondo in cui sono cresciuto io.

Anche quando andavo a scuola, la gente mi ha sempre definito “ambizioso”, e questo era il mio punto forte. Spesso non ero intelligente o di talento come gli altri ragazzi, ma con la mia ambizione fortissima riuscivo lo stesso ad avere risultati meravigliosi. E mi ha fatto molto piacere; Ne ero orgoglioso.

Vuoi saperla una cosa divertente? Nella lingua tedesca la parola ambizioso si dice “ehrgeizig”. (questa cosa l’ho trovata online spero sia vero perché non so il tedesco) Si traduce letteralmente in “essere avaro di onore“. È divertente perché pensare a quella versione tedesca di “ambizioso” rende molto più facile capire che potrebbe non essere una buona cosa.


Quando l’ambizione si mette in mezzo

Quindi quando ho ascoltato le parole di Thich Nhat Hanh , mi ha colpito davvero… come un mattone caduto dal tetto che ti colpisce giusto in testa. Eppure, non potevo che essere d’accordo con lui. In effetti, nell’istante in cui l’ho ascoltato, sapevo che era la verità e che avrei dovuto pensare molto a queste parole per comprenderle appieno il loro vero significato.

Mi sono reso conto che, naturalmente, avere l’ambizione ostacola, beh, quasi tutto. Quando sei guidato dall’ambizione sei completamente cieco, è praticamente la stessa cosa che essere guidato dalla paura, dalla gelosia o dalla rabbia o da qualsiasi altra emozione distruttiva.

Ancora più importante, ostacola il grande lavoro della nostra vita, per vivere ciò a che ci aspetta in modo naturale. Acceca anche la mia consapevolezza soprattutto di accettare le cose come sono realmente, invece di adattarle alle mie ambizioni. È come cercare di raddrizzare forzatamente qualcosa, che invece vuole seguire il suo corso naturale.


La teoria di “The Hedonic Treadmill”

La teoria di The Hedonic Treadmill (o adattamento edonico) è un concetto del 1971 elaborato da Brickman e Campbell.

Credo che si adatti perfettamente all’argomento di cui stiamo parlando e all’ambizione.

Si può descrivere semplicemente cosi: che le persone torneranno sempre al livello iniziale di felicità dopo aver vissuto un evento positivo (sposarsi, trasferirsi in una nuova casa, ottenere una promozione ecc.), ma anche dopo un evento negativo (perdere un lavoro, essere in un incidente eccetera.).

Ognuno di noi ha un livello di felicità di base (che può essere aumentato con delle pratiche come meditazione, mindfulness ecc), e qualsiasi sia il tuo obiettivo ambizioso (più soldi, più influenza, cose più costose ecc.), una volta raggiunto non ti otterrai un aumento permanente della felicità.

In effetti, più soldi hai, e più le tue aspettative e necessità aumentano di pari passo. Le cose che hanno portato al breve aumento della felicità non funzionano più.

Pertanto, continuerai a correre su questo tapis roulant edonico per provare a raggiungere nuovi obiettivi ma anche qui, la felicità non durerà a lungo … e il ciclo si ripete potenzialmente all’infinito.

Se questo è vero, significa che le persone ambiziose sono più inclini a essere infelici perché non si accontentano mai e si concentrano continuamente sul raggiungimento degli obiettivi in ​​futuro.

Tuttavia, una volta raggiunti gli obiettivi, non diventano più felici, si limitano a stabilire nuovi obiettivi.

Questo potrebbe spiegare perché le persone ambiziose sono più infelici, anche se si aspettano di essere più felici degli altri in futuro.


COSA POSSIAMO IMPARARE SU AMBizionE e FELICITÀ?

Non sto dicendo che tutte le persone ambiziose sono per forza infelici.

Sto solo dicendo che è importante essere consapevoli di questo “tapis roulant edonico” e del divario di infelicità.

Per me, ci sono alcune cose che puoi fare per ridurre la probabilità di cadere in questa trappola.

Non fare cose che non ti piacciono oggi per raggiungere obiettivi in ​​futuro che ti daranno solo felicità a breve termine.


Quindi cosa devo fare?

Devi scoprire ciò che è più importante per te nella vita e poi passare il tempo su quelle cose piuttosto che su obiettivi arbitrari che pensi ti possano portare felicità.

Credo che tu debba semplificare la tua vita e concentrarti sulle cose veramente importanti. Se fai meno cose e hai meno obiettivi nella vita, probabilmente finirai per essere più felice nel presente e nel futuro.

Non sto dicendo che dovresti fare cose drastiche nella tua vita che potrebbero portare a ancora più infelicità (ad esempio, lasciare il tuo lavoro e non avere un reddito), ma potresti semplificare lentamente la tua vita nel tempo.

Un passo alla volta. Piano piano… lentamente.


i miei prossimi passi

Sinceramente non credo di aver completamente elaborato ciò che significa liberarmi delle mie ambizioni. Penso che sia una buona cosa rifletterci per più tempo, ma non ho un vero piano d’azione su cosa fare.

In un’altra conferenza che ho ascoltato di recente da un monaco buddista, ha detto “sii intimo con le cose che ti mettono a disagio”. Quindi ho intenzione di farlo, essendo intimo con il fatto che l’ambizione si frappone alle cose e tuttavia la maggior parte della mia vita è costruita sopra di essa.

Praticamente ho intenzione di vivere continuamente fuori dalla mia zona di confort, esattamente come ho fatto decidendo di scrivere questo articolo.

Come gestisci l’ambizione nella tua vita? Ti guida o ti trattiene? Sono felice di ascoltare le tue opinioni su questo argomento nei commenti qui sotto.

Scelte facili, vita difficile.

Scelte difficili, vita facile.

Anche oggi è arrivato il momento di salutarci 🙂

Ci sentiamo presto

Giorgio

GRAZIE AI SOSTENITORI UFFICIALI DEL PROGETTO VIVERE DI RENDITA: Nicola Dal Santo, Federico Picchianti e Andrea Fontana.

Annunci

7 pensieri riguardo “Perché le persone ambiziose sono meno felici

  1. L’ambizione è una cosa che ci insegnano da piccoli, mettendoci fin da subito in concorrenza.. difficile, per questo, liberarsene. Difficile anche solo prenderne coscienza!

    Mi piace

    1. Hai ragione, la prima cosa che ti insegnano e di diventare più bravi degli altri e di fare meglio, competizione e ambizione pura… in questa fase della mia vita sto mettendo molte cose in discussione tra cui, appunto, l’ambizione che secondo me fa molti danni nel benessere generale delle persone

      Mi piace

      1. Un tema su cui litigo spesso anche con mia mamma… Mentre lei in buona fede continua ad insinuare nel nipotino la necessità di primeggiare…

        Mi piace

      2. L’ambizione è talmente inserita nella società moderna che non penso che riusciremo mai a far qualcosa 😦 aimè

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.