Come essere felici al lavoro: 3 consigli utili

Nel nostro mondo di oggi, siamo sopraffatti dalle promesse di lasciare il nostro lavoro per sempre e di inseguire i nostri sogni. Penso che il sogno di quasi tutte le persone che conosco, sia quello di licenziarsi e mandare a quel paese il proprio capo.

Ci viene detto che ci meritiamo di essere felici e che SE raggiungeremo determinati traguardi, alla fine lo saremo per davvero. Ci viene detto di lavorare aspettando il fine settimana o pianificando quella prossima vacanza. Ma perché non possiamo essere felici della vita che abbiamo in questo momento? E soprattutto perché non possiamo essere felici al lavoro?

Viviamo in una cultura che premia il tempo libero più che il lavoro, e desideriamo una “settimana lavorativa di quattro ore“. Purtroppo, come molte cose nella nostra cultura, questa promessa è solo un’illusione. La verità è che non devi odiare il tuo lavoro. Il lavoro può diventare una fonte di realizzazione per te se scegli di vederlo nel modo giusto.

Scegli un lavoro che ami, e non dovrai lavorare neppure un giorno della tua vita.

Confucio

So che magari ti può sembrare strano sentire parlare cosi bene del lavoro in un blog che si chiama Vivere di Rendita, ma bisogna sempre cercare di vedere il bicchiere mezzo pieno, anziché mezzo vuoto. Essere felici al lavoro è una delle poche cose che ti permetterà di vedere la vita in modo diverso, anche se nel frattempo stai seguendo il percorso verso la libertà finanziaria.

E’ fondamentale focalizzarsi sulle cose positive che un lavoro ci può dare, più che su quelle negative. Questo approccio “diverso” non solo ci permette di vivere in modo diverso, ma ci permette anche di essere più liberi e sereni. Ricordati sempre che trascorriamo oltre ad un terzo della nostra vita lavorando, quello che ti sto dicendo è di fondamentale importanza.

Ecco 3 “trucchetti” cose che ti permetteranno di lavorare in modo felice, e di affrontare questo mondo in modo diverso.


Odiare il tuo lavoro non ti renderà più felice

Non dobbiamo odiare il lavoro che facciamo, anche se magari quel lavoro non è adatto a noi. Tutti quelli che ho incontrato che hanno trovato la loro vocazione nella vita hanno finito per fare qualcosa che li ha profondamente sorpresi. Questo significa che connettersi al proprio scopo è più una questione di prospettiva che di circostanza.

Durante la seconda guerra mondiale, lo psichiatra austriaco Viktor Frankl scoprì un’importante lezione sulla felicità umana: “Quando non siamo più in grado di cambiare una situazione, siamo sfidati a cambiare noi stessi”.

Frankl l’ha imparato vivendo per anni in un campo di concentramento nazista. Ha perso tutto. La sua famiglia. Il suo lavoro. Il suo benessere. Eppure si rese conto che c’era una libertà che non avrebbe mai potuto perdere: la sua.

Se scegli di cambiare prospettiva, l’aspetto delle cose inizierà a cambiare. Non è necessario per forza vincere alla lotteria o diventare ricchi per trovare appagamento. In effetti, a volte le stesse cose che pensiamo ci libereranno in realtà ci incatenano solo di più.

Il modo più semplice per fare il lavoro che ami è iniziare ad amare quello che fai. Questa è una scelta che tutti noi abbiamo a nostra disposizione. Quindi smettila di “lavorare per in nemico” e inizia a “lavorare per un amico”.


impegnati al massimo e il lavoro diventerà più piacevole

Un modo intelligente per goderti il ​​lavoro è quello di impegnarti al massimo delle tue capacità. Ogni volta che ti concentri al massimo e ce la metti tutta nel fare qualcosa, entri in un stato di flusso dove il tempo vola e dove tutto ci sembra diverso. L’attività celebrale arriva quasi al massimo, e il modo in cui vedi le cose cambia completamente.

Laura Carstensen è psicologa e direttrice dello Stanford Center on Longevity, dove studiano cosa rende le persone più longeve e più felici. Quello che hanno scoperto è che le persone che continuano a imparare apprezzano di più il loro lavoro e vivono più a lungo.

L’istruzione, secondo questo studio, è il singolo più grande predittore della durata della vita. Quindi vuoi vivere più a lungo ed essere più felice? Impara una nuova abilità o migliora con quella che sai fare. E perché non iniziare proprio dal posto di lavoro in cui probabilmente passi già otto ore al giorno?


Realizza che tutto quello che fai è una forma di lavoro

Indipendentemente dal fatto che tu abbia o meno un giorno di lavoro, vai a lavorare tutti i giorni. Magari hai dei figli che devono essere cresciuti, oppure pulisci la casa. Sistemi il giardino oppure vai a fare la spesa. Ogni giorno lavori, sia in ufficio che a casa, anche se magari non te ne rendi conto. Sia che tu sia in pensione, sia che tu abbia un normale lavoro.

Tutti abbiamo un lavoro importante da fare. E quel lavoro è la nostra vita. Il tuo magnum opus è più come un insieme di lavori a cui costantemente contribuisci ogni giorno.

A tale proposito, decidiamo tutti che tipo di lavoro abbiamo e quanto ci piace. Certo, ci sono alcune cose che sono sotto il nostro controllo, come la nostra prospettiva, e alcune cose che non lo sono, come le nostre circostanze. Il tuo compito è imparare a lasciar andare ciò che non puoi controllare e abbracciare ciò che puoi.

Una lezione importante sull’essere più felici nella tua vita e nel tuo lavoro è quella di imparare a fare dei compromessi. È il sogno di molte persone avere più di tutto. Più soldi. Più successo. Più tempo. Ma raramente puoi averli tutti e tre contemporaneamente.

Quindi decidi cosa è più importante per te. Puoi fare quasi tutto quello che vuoi nella vita ma non tutto. Se non stai facendo quello che vuoi, puoi decidere di cambiare direzioni. Ma ogni scelta che tu fai comporta sempre delle conseguenze. Una scelta non è necessariamente migliore dell’altra, finché ti rendi conto che non puoi avere tutto in questo momento.

C’è, tuttavia, qualcosa di bello nel non ottenere tutto ciò che desideri. I vincoli creano appagamento. Perché in questi vincoli ti rendi conto di ciò che è veramente importante.


Ti piace il mio Blog? Se il mio sito porta valore anche a te, ti piace leggere quello che scrivo e migliora la tua giornata, UNISCITI AI SOSTENITORI UFFICIALI DEL PROGETTO VIVERE DI RENDITANicola Dal Santo – Federico Picchianti – Andrea Fontana – Paolo Campostrini – Emanuele Manieri, e ottieni tanti super contenuti extra e la mia assistenza personale. Oppure dai un occhio al manuale per vivere di rendita.


Ricordati sempre…

Scelte facili, vita difficile.

Scelte difficili, vita facile.

Anche oggi è arrivato il momento di salutarci 🙂

Ad maiora!

Giorgio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.