Panico nei mercati

Il futuro è per definizione imprevedibile e non può mai essere conosciuto o previsto, quindi investire è sempre una questione di probabilità.

La cosa più intelligente da fare è aumentare la tua esposizione al mercato quando c’è una buona probabilità di forti ritorni di mercato e diminuire la tua esposizione quando le probabilità sono sfavorevoli.

Detto in parole semplici, comprare quando il mercato scende (o crolla) produce probabilità di rendimento maggiori, ovviamente se fatto nel modo giusto.

Nessuno sa come si evolverà la crisi COVID-19 e che tipo di impatto avrà sul mercato. In questa fase è difficile quantificare l’effetto economico del virus, ma molto probabilmente sarà pesante se le cose continuano ad andare in questo modo.

Turismo e viaggi completamente bloccati, importazioni ed esportazioni ai minimi storici e commercio locale pressoché azzerato.

Tuttavia, la cosa più importante è capire come le emozioni influenzano i rendimenti del mercato e come trarre profitto dai pregiudizi e dalle reazioni eccessive di altri investitori.

I dati sono abbastanza chiari, il più delle volte si ottengono rendimenti interessanti sul mercato se si acquista quando tutti gli altri vendono.

Ciò è accaduto più volte in periodi come la crisi finanziaria nel 2008, la crisi del debito europeo nel 2011, i timori dell’Ebola nel 2014, i prezzi del petrolio in calo nel 2016 e la guerra commerciale con la Cina nel 2019, per citare alcuni esempi pertinenti tra molti.

Non commettere errori, anche quei periodi di pessimismo del mercato erano molto difficili e c’erano molte ragioni per preoccuparsi dell’economia durante quelle fasi del mercato.

Tuttavia, anche durante periodi di congiuntura difficile come quello che stiamo vivendo ora, l’acquisto quando tutti gli altri vendono tende a produrre rendimenti interessanti nel medio e lungo termine.

“Il momento di comprare è quando il sangue scorre nelle strade.”
Baron Rothschild


Cosa succederà adesso?

Il problema principale con il mercato in questo momento è che il flusso di notizie probabilmente rimarrà piuttosto negativo.

È molto probabile che nei prossimi giorni si continuerà a parlare solo dei nuovi casi di coronavirus negli Stati Uniti e in tutto il mondo, e questo genererà ogni tipo di “turbolenza” per l’economia.

In aggiunta all’incertezza, il crollo dei prezzi del petrolio potrebbe causare seri problemi al mercato energetico.

Non sarei affatto sorpreso se venissimo a conoscenza di hedge fund e altri investitori sofisticati con leva finanziaria che si trovano in gravi difficoltà a causa della volatilità delle ultime settimane.

Alcune notizie relative ai rapidi progressi nei trattamenti o nei vaccini per COVID-19 potrebbero cambiare rapidamente il sentiment del mercato. Anche un intervento della Fed e di altre banche centrali potrebbe aiutare il mercato a breve termine.

Tuttavia, il modo in cui il mercato reagisce a tali notizie può essere persino più rilevante delle notizie stesse. Se vediamo che il mercato resiste bene nonostante le cattive notizie sulla diffusione di COVID-19, ciò potrebbe essere un ottimo segnale per i mercati, che non aspettano altro per ripartire.


La ripartenza del mercato

Nessuno sa per quanto tempo durerà la pandemia di COVID-19 e quanto profondamente influenzerà i mercati e l’economia.

Ma è probabile che il mondo supererà questa crisi nei prossimi mesi e la ripresa potrebbe essere abbastanza forte.

Bisogna sempre ricordarsi che più rapida è la discesa e maggiore sarà il vigore nella risalita.

L’economia stava andando molto bene prima che il coronavirus si abbattesse sul mercato, e il virus è stato un notevole vento contrario a breve termine, ma nel tempo gli Stati Uniti e tutto il mondo supereranno la crisi e l’economia ricomincerà a crescere.

Quando arriverà la ripresa, avremo massicci stimoli monetari da parte della Fed e i bassi prezzi del petrolio sono positivi per i consumatori.

Per questi motivi, non sarei sorpreso di vedere sia l’economia che i mercati andare abbastanza bene nella seconda metà del 2020.

In effetti, anche se la crescita economica rimane contenuta dopo la crisi COVID-19, la liquidità è un fattore chiave per il mercato e vedremo enormi iniezioni di liquidità da parte della Fed e di altre banche centrali nei prossimi mesi.

Se c’è una lezione che deve essere appresa in base al comportamento del mercato negli ultimi dieci anni, è che si desidera essere posizionati sullo stesso lato dei “trend della liquidità”, in buona parte gestiti dalle banche centrali.


Continua a seguire il piano

La volatilità è stata a dir poco spettacolare nelle ultime due settimane e prendere decisioni in questo contesto di mercato è eccezionalmente rischioso e incerto.

Tuttavia, le cose sono andate come dovevano andare, e non vedo alcun motivo per cambiare strategia proprio in questa fase.

Ora la correzione è in atto, anche se è certamente molto più veloce e più violenta di quanto mi aspettassi.

La cosa intelligente da fare è quella di seguire il piano precedentemente stabilito e di ribilanciare le posizioni, anche in modo aggressivo se necessario, nelle date stabilite a priori.

In pratica non dobbiamo farci prendere dal panico e seguire quanto deciso a mente fredda.


Ti piace il mio Blog? Se il mio sito porta valore anche a te, ti piace leggere quello che scrivo e migliora la tua giornata, UNISCITI AI SOSTENITORI UFFICIALI DEL PROGETTO VIVERE DI RENDITA, e “spia” i miei investimenti nel mercato azionario. Oppure dai un occhio al manuale per vivere di rendita.


Ricordati sempre…

Scelte facili, vita difficile.

Scelte difficili, vita facile.

Anche oggi è arrivato il momento di salutarci 🙂

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo o scrivi un commento qui sotto

Ci sentiamo presto

Giorgio


2 pensieri riguardo “Panico nei mercati

  1. Sto cercando di non farmi prendere troppo dalla smania degli acquisti 😅
    Ho programmato entrate progressive calcolando una perdita massima degli indici Usa del 40%.
    Spero però che l’emergenza sanitaria si risolva velocemente. Il nostro stile di vita sta cambiando alla svelta, e per l’uomo credo sia difficile da accettare.

    "Mi piace"

    1. Anch’io stessa cosa ho impostato un massimo del 40%, ovviamente son previsioni”a caso” perché nessuno può sapere cosa succede ed entro a tranche crescenti man mano che il mercato scende. Mo vediamo cosa succede e incrociamo le dita più che altro per la salute pubblica 😅

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.