Patrimoniale e prelievo forzoso

Da diverso tempo, ormai settimane, si parla di patrimoniale e di prelievo forzoso.

Con i danni economici creati dal blocco dell’economia abbiamo visto tornare sotto la luce dei riflettori la possibilità di un intervento statale, una tassa o un prelievo diretto dai conti.

E’ innegabile la frustrazione e la paura, i soldi sono nostri e non è piacevole vederseli portare via da un governo che, magari, nemmeno ci piace.

Siamo tutti alla ricerca di informazioni per proteggerci, ma c’è un fumo di notizie poco chiare che annebbia la vista, vediamo di capirci qualcosa.



Le previsioni Italiane sul calo dell’economia parlano di un calo del PIL tra il 9% e il 13% con un aumento del rapporto Debito/PIL al 160-170%, e si ritornerà a vedere una ripresa solo nel 2021-2022, almeno questo è quello che prevedono gli esperti, ma rimangono solo previsioni, può andare meglio o peggio.

A mio parere, da persona positiva ma allo stesso tempo realista, lasceremo molti caduti sul campo ma ci sarà spazio per cambiamenti positivi, soprattutto in tema di snellimento burocratico, dovuto alla tecnologia che ha visto una maggiore introduzione proprio durante questo periodo.

Mi piace vedere la crisi come un modo per ripartire più forti.


Ora passiamo al tema centrale, prelievo forzoso e patrimoniale sono la stessa cosa?

Non proprio:

Il prelievo forzoso è un meccanismo attraverso il quale il governo prende liquidità dai nostri conti correnti, quello che fece Amato nel ’92 a sera inoltrata  per il sei per mille (0.60%), a sportelli chiusi e praticamente inevitabile.

Sono arrivati anche commenti da chi non è del settore come Farinetti che è uscito dicendo “Ci vorrebbe un prelievo forzoso del 2% come quello di Amato”.

Se è così convinto ci può mettere anche i miei, lo ringrazierei.

Il prelievo forzoso è un ninja delicato ma efficace che colpisce la liquidità.

La patrimoniale invece, è una tassa sul patrimonio, mobiliare e immobiliare. La fece Monti.

Ti dice nulla il 0,20% di tassa annuale sui titoli?

Oppure quella molteplicità di piccole tasse sugli immobili?

Ecco, quella è la famosa “patrimoniale” che tutti temono ma che in realtà è già in atto.

Quindi ci si può fare davvero poco.

Riassumendo, il prelievo forzoso colpisce la liquidità ferma sul conto mentre la patrimoniale è una tassa.

Sfatando alcuni miti, non serve aprire conti esteri poiché le somme sono da dichiarare nel quadro RW (se non lo fate i soldi sono comunque tracciati dai circuiti bancari) e nemmeno prelevando contante o compilando assegni circolari in quanto nulla vieta di procedere in modo retroattivo.

Arrivati a questo punto bisogna optare per il male minore e provare, come si può, a tutelarsi.

Ho letto tante informazioni confuse e bisogna stare attenti a procedere in sentieri poco conosciuti senza avere una cartina.

La cosa più semplice da fare è proteggere la liquidità, noi Italiani abbiamo 1.400€ miliardi di Euro fermi sui conti, sarebbero la cosa più semplice da aggredire e quindi l’opzione più plausibile.

Non voglio giocare sulla paura, il fatto è che nessuno può sapere cosa succederà, nemmeno io, tuttavia credo che quest’ultima sia la direzione più facilmente percorribile dal governo.

Da questo punto di vista, avere investimenti potrebbe risultare una scelta vincente in quanto non verrebbero toccati da un prelievo in stile Amato e ci permetterebbe di dormire più serenamente.

Mentre sul lato patrimoniale c’è ben poco da fare e, prendendo a prestito una frase da Roberto Carlino, non voglio vendere sogni ma solide realtà.

Questa potrebbe essere la spinta gentile che ci porta a fare quello che abbiamo sempre evitato di fare, magari pensare di pianificare i nostri investimenti proteggendo la liquidità che abbiamo messo assieme con tanti sacrifici.

Insomma, una spinta che ci può fare solo bene in quanto l’eccesso di liquidità non ha benefici.


COME POSSO AIUTARTI?

COPIA LE MIE OPERAZIONI GRATIS 🌱

LEGGI IL MIO LIBRO 📗

CANALE TELEGRAM📲


Scelte facili, vita difficile.

Scelte difficili, vita facile.

Giorgio


2 pensieri riguardo “Patrimoniale e prelievo forzoso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.