Come investire con pochi soldi

Chi l’ha detto che per investire servano i capitali di Warren Buffett?

La verità è che è possibile investire se si parte veramente da zero e con pochi soldi

Moltissimi risponderebbero di NO, che non è possibile ma la realtà è diversa: non solo è possibile investire con pochi soldi, ma oggi abbiamo gli strumenti per farlo anche a partire da piccolissimi capitali e in modo completamente automatizzato e praticamente senza sforzi.

Questa pratica sta diventando una soluzione sempre più utilizzata ed affidabile per “mettere a lavorare” i propri soldi, e contrariamente a quello che pensa la maggior parte delle persone, non occorre essere già milionari per poter investire. Investire saggiamente il proprio denaro è uno dei metodi migliori per garantirsi uno stato di benessere e divenire finanziariamente indipendenti.

E’ decisamente molto più profittevole operare in Borsa con piccole somme piuttosto che impiegare il capitale con i tradizionali (e poco redditizi) libretti di risparmio, buoni fruttiferi postali e altre soluzioni considerate classiche. 

Dal capitale di partenza dipendono i rendimenti di breve-medio periodo, questo è certo. Investire somme come 100 euro al mese non è immediato, ma nemmeno impossibile.

Goccia dopo goccia, quei soldi diventeranno un piccolo capitale e daranno il loro rendimento. Ci vuole pazienza, saggezza, e soprattutto la strategia giusta.

In questo articolo voglio spiegarti la miglior strategia in assoluto per investire con pochi soldi, in modo molto concreto e pratico, e, come sempre, senza troppi giri di parole.

Potrebbe interessarti: Come Investire in Borsa (quasi) senza Rischi


Sognavi una vita diversa?

“Vivere di Rendita”

Il libro giusto per chi vuole cambiare la propria vita.


Il primo passo è risparmiare

Come fare ad investire piccole somme?

Ovviamente tutto parte da qui: il risparmio.

Se ne hai la possibilità, sarebbe dunque una buona idea cominciare a risparmiare. 

Anche piccoli investimenti mensili, una piccola somma, (ad esempio 50 / 100 / 200 euro al mese) possono nel tempo diventare il primo mattone per un futuro finanziario più stabile e gettare le basi per l’acquisto di una casa, la crescita dei figli o semplicemente per tutelarti in vista della pensione.

È vero, per molti giovani le spese sono tante e i soldi non sembrano bastare mai. Per qualcuno risparmiare è sicuramente difficile se non impossibile, quindi anche un piccolo investimento può sembrare irrealizzabile.

In molti altri casi, però, una semplice “miglior gestione” delle proprie spese potrebbe rivelare delle sorprese inaspettate.

La prima cosa che ti consiglio di fare è quella di tenere traccia di tutte le spese e i guadagni che ottieni, in modo da tenere una specie di “bilancio personale”

Solo facendo questo puoi capire in modo consapevole che spese puoi tagliare, o semplicemente come far saltar fuori qualche soldo da investire.

Da leggere assolutamente: Superare la paura di investire


La strategia per investire con pochi soldi

Partire con gradualità limitando il rischio è il punto di partenza a cui devi ambire come “giovane investitore”.

Il fatto di gettarsi sul mercato finanziario inseguendo i guadagni, come fanno tutti, è una mossa avventata: hai pochi soldi, ricordi?

Non bruciare i tuoi primi risparmi cercando di moltiplicare i tuoi soldi… ricordati sempre che i soldi facili non esistono e chiunque ti promette rendimenti superiori a quelli del mercato azionario (storicamente di circa il 10% medio annuo, basandoci su dati passati che non per forza equivalgono a guadagni futuri della stessa entità), spesso nasconde molte insidie.

Una mossa di lungo periodo per investire pochi soldi è il piano di accumulo.

Ma di cosa si cosa si tratta esattamente?

Il PAC è una formula proposta da banche e società d’investimento che ti permette di accantonare mensilmente (ogni due, tre, sei mesi, ecc. a tua discrezione) una cifra prestabilita e aggiungerla al tuo investimento. In questo modo il tuo capitale investito cresce lentamente con piccole aggiunte, con gradualità.

Quali sono i punti forti del piano d’accumulo?

Primo, Ridurre i rischi: se investi 10.000 euro tutti su un fondo che nei primi 3 mesi perde il -2% avrai subito una perdita di 200€. Se invece avessi investito 1.000 euro a trimestre con un PAC nel primo periodo ne avresti persi solo 20€, ammortizzando la volatilità del mercato.

Secondo, Più serenità: Un piano di accumulo, e la sua pacata gradualità di ingresso nei mercati è la soluzione migliore in assoluto per abituarsi alle oscillazioni dei mercati (come è scritto nel mio libro, il mercato non sale tutti i giorni).

Terzo, è una soluzione di risparmio e investimento integrata: Ti permette di risparmiare e allo stesso tempo investire i tuoi soldi. E’ la miglior soluzione in assoluto per iniziare, garantito.

Anche se può sembrare un concetto complesso, si tratta semplicemente di investire la stessa quantità di denaro ogni mese, con la conseguenza che il prezzo medio di acquisto, nel tempo, tende a riflettere esattamente il prezzo medio delle azioni in oggetto.

Questa strategia di investimento riduce il rischio poiché investire piccole somme di denaro a intervalli di tempo regolari diminuisce le probabilità di entrare a mercato poco prima di una forte contrazione (eliminando il problema del così detto “market timing”, cioè la scelta del momento ideale per investire).

Questo è il motivo principale per cui il mio consiglio ricade sull’utilizzo di un piano di accumulo con cadenza mensile, per riuscire ad investire seguendo meglio i movimenti del mercato.

Un altro beneficio è dato dal fatto che questa tecnica riduce i costi, poiché se il prezzo del titolo in oggetto accusa una flessione temporanea, puoi trarne un vantaggio acquistando un numero maggiore di azioni a un prezzo inferiore.

Articolo che potrebbe interessarti: Come investire con successo


Come scegliere gli strumenti giusti

Ora arriva il momento più delicato.

Come faccio ad attivare un piano di accumulo?

E soprattutto con che strumenti?

Il piano di accumulo è una strategia che può essere “attivata” in qualsiasi banca o istituto finanziario.

Il mio consiglio banalmente è quello di rivolgerti alla tua banca o al tuo consulente finanziario di fiducia (se non ce l’hai e vuoi chiedermi qualche consiglio puoi farlo da qui), in modo tale che possa proporti la miglior soluzione per le tue esigenze.

Spiegando in parole più semplici possibili, puoi seguire queste linee guida.

Piano di accumulo per far crescere rapidamente il tuo capitale: Se il tuo obiettivo è quello di mettere il turbo ai tuoi risparmi la miglior soluzione è quella di attivare un piano di accumulo sui mercati azionari. Aspettati che il tuo investimento si muova in su e giù continuamente, con una naturale tendenza alla crescita nel lungo periodo. Periodo consigliato di almeno 5 anni.

Piano di accumulo per far proteggere il tuo capitale: dal mio punto di vista un piano di accumulo per proteggere il capitale non ha alcun senso, perché si andrebbero a perdere tutti i benefici caratteristici di un PAC. In ogni caso se questo è il tuo obiettivo puoi optare per un piano di accumulo obbligazionario o assicurativo.

Piano di accumulo per scopi pensionistici: se il tuo obiettivo è quello di creare un bel gruzzoletto da goderti in pensione (se mai ci andrai) puoi optare per l’attivazione di un fondo pensione che presenta alcuni benefici da un punto di vista fiscale.

In tutti questi casi il tuo focus massimo deve andare al contenimento dei costi quindi opta, se possibile a dei PAC che abbiano minori spese possibili (se possibile anche ZERO).

Ricordati che meno soldi spendi e più soldi investi.


Investimenti alternativi con pochi soldi

A mio parere dovresti dare la massima priorità al piano di accumulo come tua strategia principale.

Non ti nascondo, tuttavia, che esistono altre strategie alternative per investire piccole somme, che puoi valutare se hai qualche soldino extra che ti avanza.

Ricordati che ti parlo solo ed esclusivamente di metodi che funzionano e che utilizzo personalmente.

Copytrading: Grazie a questo metodo puoi copiare l’operatività dei migliori trader di successo. Come ben sai anch’io sono un trader profittevole ormai da anni, e do la possibilità ai miei lettori di copiare la mia strategia in modo completamente gratuito e automatico. Cliccando qui puoi trovare tutti i dettagli per iniziare.

Creati una rendita mensile con il metodo degli hedge funds: Grazie a questa strategia, che puoi eseguire anche con capitali minuscoli di 200 / 300 euro, puoi crearti delle piccole rendite mensili, anche se parti da zero. Per maggiori informazioni ti consiglio di guardare questo webinar.

Ps se parti da zero è fondamentale partire con la giusta formazione per capire esattamente come funzionano i mercati e come creare una strategia di lungo periodo. Proprio per questo ti consiglio di iniziare leggendo il mio libro VIVERE DI RENDITA.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.